L’unione europea Judo attacca Sergio Ramos: «Mossa vietata». E parte una richiesta da 1 miliardo

ROMA – Il brutto fallo di Sergio Ramos che ha messo fuori causa Salah nella finale di Champions ha fatto arrabbiare anche l’unione europea di Judo, che sui suoi profili social ha voluto dire la sua sull’episodio. “Il blocco del braccio – si legge in un meme postato dalla federazione – è una tecnica vietata nel judo in quanto pericolosa, ma nel calcio è buona per vincere la Champions League”.

RISARCIMENTO – E mentre Momo Salah ha già cominciato la riabilitazione dopo l’infortunio alla spalla patito nella finale Champions, in Egitto non è andata giù l’immunità di cui ha goduto Sergio Ramos, protagonista del fallo sull’esterno d’attacco del Liverpool. Un avvocato egiziano, Bassem Wahba, riporta oggi il britannico ‘Indipendent’, reclamerà nei confronti del difensore spagnolo del Real un indennizzo di un miliardo di euro per “danni fisici e psicologici”. “Ramos ha intenzionalmente ferito Salah e dovrebbe essere punito. Presenterò una denuncia alla Fifa e chiederò un risarcimento, che potrebbe superare 1.000 milioni di euro per danni fisici e psicologici”, ha fatto sapere il legale che nel caso gli venisse data ragione donerà il ricavato alla Fondazione ‘Long Live Egypt’. In Egitto una petizione online che chiede alla Fifa una punizione per Sergio Ramos ha già ottenuto quasi mezzo milione di firme.