Marotta: “Allegri resta qui Evoluzione non rivoluzione E su Buffon e Emre Can…”

“Allegri ha un contratto, ha un rapporto forte con noi, un rapporto quotidiano. Resta qui”. Parola dell’a.d. della Juventus, Beppe Marotta, intervenuto nel prepartita di Benevento-Juventus a Premium Sport. “Si discute del futuro in termini di campagna acquisti, allestimento della rosa, questo sarà l’assetto societario del 2018-19 – continua Marotta -. Non rivoluzione ma evoluzione, inserimento graduale”.

‘); }

emre can — E dopo aver toccato il capitolo Allegri, Marotta commenta anche il futuro del centrocampista Emre Can, in scadenza di contratto, e obiettivo di mercato dei bianconeri. “Il futuro di Emre Can? Lo chiedo anche io a me stesso. Entro una decina di giorni noi vogliamo chiudere la telenovela. Ha ragione il giocatore a valutare le opportunità, aspettiamo e vediamo la sua volontà”.


il real — Piccolo passo indietro. Si ritorna sulla sconfitta in Champions allo Stadium con il Real. “La sconfitta con il Real non apre nulla di inedito – spiega Marotta -. La società è solida, con una struttura di spessore. Rischio di non vincere mai la Champions? Devo dire che lo scenario di riferimento è con l’Italia diversa degli anni Novanta. Oggi si gioca con Real Madrid, Barcellona, squadre forti, purtroppo l’aspetto ed il potere di fuoco è più forte del nostro, andiamo avanti con il nostro modello perché si possono ottenere vittorie anche con il nostro modello. Cerchiamo la permanenza nelle prime otto d’Europa, in Champions conta il sorteggio e avendo trovato la squadra più forte del mondo abbiamo sofferto”.

buffon e futuro — Futuro, programmazione e Buffon. “I programmi prevedono un mix di giovani e meno giovani. Addio di Buffon per la fine di un ciclo? Il ciclo è iniziato nel 2010 e finisce quando cambia il presidente. Abbiamo avvicendato allenatori e giocatori vincenti, la società è cresciuta e si è ricollocata dove merita per la sua storia. Abbiamo un programma con idee chiare”.


 Gasport 

© riproduzione riservata