Marquez, pole di forza Dovizioso 2°, Vale 14°!

Marc Marquez. Afp

Marc Marquez. Afp

‘); }

Il braccio di ferro per la pole va a Marc Marquez. È lo spagnolo della Honda, infatti, a vincere la resistenza delle Ducati nella qualifica del GP d’Austria: per soli 2 millesimi, batte Dovizioso che apre il terzetto di rosse lanciate al suo inseguimento. Con il tempo di 1’23″241 Marquez mette in riga tutti e lancia un segnale importante per la gara, anche se le Desmosedici sono in forma. Alle spalle di Dovizioso, staccato di soli 2 millesimi, ecco Lorenzo, 3° a 0″135, e poi Petrucci, 4° a 0″262 con la moto del team Pramac. A chiudere i dieci: 5° Crutchlow (Honda Lcr) a 0″571, 6° Zarco (Yamaha Tech3) a 0″646, 7° Rabat (Ducati Avintia) a 0″681, 8° Iannone (Suzuki) a 0″850, 9° Pedrosa (Honda) a 0″883 e 10° Rins (Suzuki) a 0″986.

rossi in difficoltà — Si prospetta una gara molto in salita per Rossi che, costretto alla Q1 dall’11° tempo del venerdì, non è riuscito a passare la tagliola della ‘prequalifica’ e scatterà dal 14° posto in griglia su una pista non agevole per la Yamaha. Evidenti le difficoltà di Vale, che durante le qualifiche con una mimica eloquente della mano spiegava le difficoltà di controllare una moto molto instabile al posteriore.


la q1 — Emersi da una Q1 molto serrata Alvaro Bautista (Ducati Nieto) in 1’24″195 e Rins (Suzuki), staccato di 0″035. Out Smith, che con la Ktm resta a 0″050, e come detto Rossi (+0″114).

le libere4 — Nelle Libere4, asciutte, riproposto il duello fra Marc Marquez e le Ducati: lo spagnolo leader del mondiale il più veloce in 1’24″139, seguito da Jorge Lorenzo, a 0″218, e Andrea Dovizioso, a 0″307. A seguire Andrea Iannone (Suzuki) a 0″510, Cal Crutchlow (Honda Lcr) a 0″560 e Danilo Petrucci (Ducati Pramac) a 0″663; 12° Valentino Rossi.

 Gasport 

© riproduzione riservata