Mazzarri: “Ljajic in dubbio Chievo ostico come I’Inter”

Il Chievo non è l’Inter e Mazzarri teme proprio questo: “Ci vuole attenzione. Incontriamo una squadra in uno stadio ostico, quello che è successo col Verona lo ricordiamo. Se i ragazzi vogliono fare il salto di qualità, bisogna vedere nel Chievo una squadra di alta classifica. Non temo nessuno ma non ci sono partite facili. Sono tutte partite combattute, in cui gli episodi possono fare la differenza”

‘); }

Il Chievo sarà la prima di una serie ravvicinata di tre partite molto delicate: il calendario prospetta le sfide con Atalanta e Milan. E la rosa non è al top della forma: “Berenguer ha preso un colpo al ginocchio. Ljajic ha avuto un risentimento muscolare, domani lo valuterò. Milinkovic ha avuto un infortunio. Probabilmente tre partite consecutive con dispendio di energie hanno portato a qualche acciacco e non si è potuto fare tutto bene. Adem domani vedremo se potrà giocare o meno: con l’Inter ha fatto una grande partita e ha corso più di tutti, poi in settimana ne ha risentito”.


Piccola divagazione sul tema della settimana:”La Var in Europa? Mi auguro arrivi presto. Chiaro che va migliorata l’esecuzione, ma ben venga questa introduzione”.

A breve il servizio completo.

 Gasport 

© riproduzione riservata