Mazzarri: “Nessuna rivincita Momento difficile alle spalle”

Walter Mazzarri, Ansa

Walter Mazzarri, Ansa

‘); }

“Abbiamo passato momenti difficile e sono ancora più contento per aver battuto una grande squadra. I ragazzi hanno fatto una grande, sacrificandosi tutti”. Così Walter Mazzarri a proposito del terzo successo consecutivo dei granata dopo un periodo molto negativo iniziato dalla sconfitta contro la Juve: “Il Derby perso ci ha levato sicurezza e fiducia, poi a Roma siamo stati sfortunati e sono convinto che dopo i risultati sarebbero stati diversi”

nuovo modulo — La svolta per il Torino sembra essere arrivata anche grazie al cambio di modulo: “Siamo un cantiere in costruzione. Non è facile arrivare in corsa, devo capire le caratteristiche dei giocatori”


Walter Mazzarri, Afp

Walter Mazzarri, Afp

successo storico — Dopo 24 anni il Torino è riuscito a superare in casa l’Inter. Un’impresa riuscita grazie al cinismo sotto porta, a un insuperabile Salvatore Sirigu e a un pizzico di fortuna per un i due legni colpiti dai nerazzurri: “Ero curioso di vedere come ci saremmo comportati contro una grande squadra. Con i tre attaccanti e con i tre dietro. Oggi i ragazzi hanno fatto una grande gara, si sono sacrificati tutti ed è la dimostrazione che se facciamo le cose da quadra possiamo fare risultato contro tutti.

il siparietto — Curioso il siparietto a fine partita col collega Spalletti al momento della stretta di mano: “Ma perché ha fatto così? Non siamo mica al cinema, quando un avversario perde cosa si deve fare, cosa gli devi dire, gli dai la mano e basta ed è quello che ho fatto”.

rivincita — Nessuna polemica invece sui suoi trascorsi all’Inter: “Io non ho da prendermi nessuna rivincita, i fatti si commentano da soli. Non ho bisogno di dimostrare niente dopo 15 anni di panchina – prosegue l’allenatore toscano -. Era importante per il Torino perché giocavamo contro una squadra fortissima che è quarta in classifica ed è stata nei primissimo posti. All’Inter è stata una esperienza positiva e sono contento”

 Gasport 

© riproduzione riservata