Mercury 13: il trailer del documentario Netflix sulle donne aspiranti astronaute alla NASA

Le donne, com’è noto, sono state sempre discriminate in certe professioni, ritenute, non si sa in base a quali elementi, maschili. Se l’Unione Sovietica non ebbe problemi a mandare nello spazio Valentina Tereskova, andò diversamente per le 13 ragazze addestrate in segreto per il cosiddetto Progetto Mercury.

Le 13 vennero scelte su 20, per diventare le prime astronaute nello spazio per la NASA. Ma in un mondo così ferocemente maschile come quello del periodo, alla fine vennero lasciate a terra. Oggi alcune di loro raccontano la storia di quello che hanno fatto e quello che avrebbero voluto e potuto fare nel documentario Netlix Mercury 13, che sarà in streaming sulla piattaforma dal 20 aprile.

La regia di Mercury 13 è di David Sington ed Heather Walsh e questa è la sinossi ufficiale:

Mercury 13 è la straordinaria storia delle donne che vennero addestrate per i voli spaziali nel 1961 prima che i loro sogni di essere le prime a viaggiare oltre la Terra venissero infranti. Il programma della NASA “l’uomo nello spazio”, noto come Progetto Mercury, iniziò nel 1968. Ma lontano dalla luce dei riflettori, dietro porte chiuse, vennero anche addestrate dei piloti donna. Tredici di loro passarono i test e in alcuni casi fecero anche meglio degli uomini. Vennero chiamate le Mercury 13 e avevano quello che serviva ma sfortunatamente erano del sesso sbagliato. Nascosta sotto l’ossessione per lo spazio che prese l’America, le donne furono pioniere dell’aviazione, affamate di una nuova frontiera, ma il cui tempo non era ancora arrivato. Il film racconta la storia definitiva di 13 donne davvero eccezionali che cercarono di raggiungere le stelle ma erano in anticipo sui tempi.