Milan, raduno il 9 luglio Ecco tutte le amichevoli

La media storica delle temperature a Milano, in luglio, è 28 gradi. Molto simile a New York, ma pare che quest’anno il termometro non scenderà quasi mai sotto i 30. Per trovare un po’ di fresco si potrebbe andare, per esempio, a Losanna, che si attesta sui 24. Varrà la pena farci un salto. È iniziato un mese torrido per il Milan: farà caldo in campo per i giocatori che si ritrovano agli ordini di Gattuso, ma anche in tribunale e negli studi legali, nonostante il condizionatore acceso.

‘); }

campo — Sarebbe bello occuparsi solo di palloni che rotolano su prati verdi: il raduno a Milanello è fissato per il 9, preceduto da un paio di giorni di test atletici con MilanLab. Poi arriveranno le amichevoli (14 e 20, avversari da definire). Infine la tournée americana, l’International Champions Cup: il 25 sfida al Man Utd a Los Angeles, il 31 c’è il Tottenham a Minneapolis (chiuderà il match col Barça il 4 agosto a Santa Clara). Date con orario serale Usa, perché in Italia sarà già scattato il nuovo giorno.


società — La vera partita del Milan, però, ora è quella per il controllo azionario del club. Qui non ci sono caselle da cerchiare sul calendario, ogni momento è quello giusto, come nella vecchia pubblicità del caffè. L’unico numero significativo è il 6: è la deadline per il rimborso dei 32 milioni che Mr. Li deve al fondo Elliott per l’ultimo aumento di capitale. Yonghong provvederà per tempo? E quando cederà la mano al proprietario subentrante? TAS In tutto questo s’inserisce il braccio di ferro con la Uefa per l’accesso all’Europa League. Presentato il ricorso d’urgenza al Tas, il Milan attende il verdetto che il Tribunale arbitrale dello Sport dovrà emettere entro il 19, altrimenti non ci sarebbero più i tempi tecnici per un’eventuale riammissione dei rossoneri nel torneo. Previsioni per quel giorno a Losanna: cielo nuvoloso, ma con possibili schiarite.

 Stefano Cantalupi 

© riproduzione riservata