Napoli, battaglia sul web per un posto a Parigi

NAPOLI – Sveglia presto e web in tilt, pc acceso e aggiornamento costante, occhi aperti e ansia ribelle. Anche questa è la magia della Champions League. Per qualcuno è andata bene, altri s’accontenteranno di vederla da casa Paris Saint-Germain-Napoli, la partita più attesa, la sfida che può valere una stagione e anche discreti sacrifici. Tutti a Parigi, il prossimo 24 ottobre, anzi solo chi ce l’ha fatta strappando l’ok definitivo, affacciato con euforia alla finestra giusta, quella conclusiva di un’operazione infinita. Biglietti esauriti in meno di due ore, com’era prevedibile, dopo una mattinata d’intenso traffico sul sito Listicket, dov’era possibile acquistare i tagliandi del settore ospiti del Parco dei Principi (al prezzo di 75 euro più commissioni) a partire dalle ore dieci di ieri.

CHE CONFUSIONE – C’era un solo modo per rientrare tra i fortunati possessori di un biglietto per Psg-Napoli: godere di un’ottima connessione e insistere sul sito, di buon mattino, per risultare tra i primi tifosi a fare richiesta on-line del tagliando. Dalle dieci in poi, nel giro di pochissimi minuti, il sito Listicket è andato in tilt, conseguenza inevitabile dei tanti, troppi utenti connessi. D’ogni tipo i problemi: rallentamenti vari, operazioni non eseguite correttamente, difficoltà di pagamento, pagine lente nel caricarsi. Il tutto condito dall’ansia di chi, dopo aver inserito i propri dati, temeva ugualmente di non farcela, dunque accelerava sperando di sbloccare, prima o poi, la pagina giusta.

Leggi l’articolo completo sull’edizione odierna del Corriere dello Sport – Stadio