Napoli, ora l’esame europeo Verdi punta il Liverpool

Simone Verdi, 26 anni, in azione con la maglia del Napoli. Getty

Simone Verdi, 26 anni, in azione con la maglia del Napoli. Getty

‘); }

Giornata di riflessione ma anche di allenamento in casa Napoli. La sconfitta con la Juve va infatti metabolizzata in fretta perché mercoledì al San Paolo arriva il Liverpool per il secondo turno del girone di Champions. Preoccupazioni di ordine pubblico, notevole schieramento di forze dell’ordine e le parole del sindaco de Magistris a corredo: “Mi auguro che sia una bella giornata di sport sugli spalti ed in città e che vinca il Napoli”. Venduti circa 23.000 mini abbonamenti per le tre sfide internazionali in programma a Fuorigrotta, non ci sarà affatto il tutto esaurito.

QUALITÀ E DUBBI — Intanto, Ancelotti sarà chiamato a stilare la formazione anche in base a quanto visto allo Stadium ed all’emergenza sulle fasce, dove il Napoli in campionato dovrà fare a meno di Mario Rui che sarà squalificato contro il Sassuolo. Proprio le corsie esterne contro la Juve hanno dato segnali di cedimento: negativa la prova di Hysaj, disastrosa quella di Mario Rui mentre è entrato discretamente in gara il francese Malcuit. Certo, la qualità non è quella degli esterni bianconeri e così ogni qual volta Ronaldo si è allargato ha creato problemi alla difesa azzurra, che per la seconda volta – dopo Genova contro la Sampdoria – ha incassato tre reti. A proposito di fasce, probabile qualche novità contro il Liverpool con Verdi che scalpita per esordire in Champions dopo essere finito in tribuna a Belgrado contro la Stella Rossa. A fargli spazio uno tra Callejon e Zielinski, ballottaggio tra Hamsik e Fabian Ruiz in mediana. Come sempre sono in tre per i due posti in attacco.


 Gianluca Monti 

© riproduzione riservata