NCAA; stanotte la finale Michigan-Villanova


Vedi Tutte




NBA
NCAA; stanotte la finale Michigan-Villanova
© USA Today Sports

Alle 3.20 a San Antonio si assegna il titolo del basket universitario americano

ROMA – Il giorno della verità è arrivato. Alle 3.20 ora italiana di questa notte i Michigan Wolverines e i Villanova Wildcats si sfideranno per la conquista del titolo NCAA 2018 . Villanova è alla seconda finale in tre anni cercherà di bissare il successo ottenuto nel 2016 quando vinse allo scadere contro North Carolina. Per farlo cercherà di trarre il massimo dalla connection play-pivot composta da Jalen Brunson, regista capace di segnare ma anche far ragionare la squadra, e Omari Spellman, lungo molto atletico e dotato di buona mano dalla media. L’uomo in più potrebbe invece essere Eric Paschall che è stato l’eroe del match di sabato notte in cui ha segnato 24 punti mandando ko Kansas. Dall’altra parte Michigan University, alla seconda finale in cinque anni (due sono state tolte per via degli scandali che hanno travolto la NCAA), cercherà di cancellare dalla memoria la sconfitta patita per mano di Lousville nel 2013. Le frecce più appuntite della faretra a disposizione di coach Jim Bellein sono Moritz Wagner (14 punti e 7 rimbalzi di media) e Charles Matthews (13.6 punti a partita), ma il vero fiore all’occhiello dei Wolverines è la difesa che pressa molto alta e soffoca la fase di costruzione del gioco degli avversari. Sempre difficile fare pronostici in questi casi – non a caso questa fase del campionato NCAA si chiama “March Madness” – e per di più lo è farlo quando si incontrano un eccellente attacco e un’ottima difesa. Quindi non resta che lasciare l’ultima parola al campo.

`); } if (conf==”www.corrieredellosport.it/home”) { //posizionimento dinamico var target = null; var sideList = $(“.sidebar > .photonews-list”); //prima sidebar news if (sideList.length>2) target = sideList[1]; else target = sideList[0]; $(target).after(“); } else { //posizionimento in base all’include $(“#ligatus_adv”).attr(“id”,ligDivId); } if (document.location.search.indexOf(“ligatusShow”)>=0) { $(“#”+ligDivId).css({‘width’:’300px’, ‘min-height’:’200px’,’background-color’:’#ADFF2F’}); } $.getScript( ligScript, function() { console.log(“adv: ligatus script loaded #”+ligDivId+” [“+ligScript+”]”); }); }

‘); var target = ‘#videoplayer_’+a_first.data(“target”); var image = a_first.data(“image”); var width = 306; var height = 250; var autoplay = true; //a_first.data(“autoplay”); var autoplayOnScroll = false; var closeable = a_first.data(“closeable”); var position = “sidebar”; var share_link = a_first.data(“share_link”); var timesInitialized = 0; // recently added var urlVideo = a_first.data(“file”).replace(“/downloads”, “”); //console.log(“[urlVideo] ” + urlVideo); var conf = { file: “”, file_id: content_id, share_link: share_link, streamer: “”, image: image, logo: null, full: false, wSize: width, hSize: height, autostart: true, autoplay:autoplay, autoplayOnScroll:autoplayOnScroll, pos: position }; var callPlayer = function(conf,target) { $(function() { if(conf.file_id > 9934887) { getSWFPlayerCDN(conf).write(target); } else { getSWFPlayer(conf).write(target); } }); } if (urlVideo != “” && typeof urlVideo != “undefined”) { var infomedia = urlVideo.match(/^([a-z]{4}:\/\/[a-z\.]+\/[a-z\-]+)(\/.*)/); conf.streamer = infomedia[1]; conf.file = infomedia[2]; callPlayer(conf,target); } else { $.get(getContentMedia, function(response) { var infomedia = response.match(/^([a-z]{4}:\/\/[a-z\.]+\/[a-z\-]+)(\/.*)/); if (typeof infomedia != “undefined”) { conf.streamer = infomedia[1]; conf.file = infomedia[2]; callPlayer(conf,target); }//infomedia });//getContentMedia } //console.log(“[boxVideo] streamer ” + conf.streamer);
//console.log(“[boxVideo] contentMediaUrl ” + conf.file); });//dyna
}//cT

Tutte le notizie di Serie A