Nell’Inter c’è Gagliardini Milan, Caldara ancora fuori Juve: chance per De Sciglio

La Serie A torna in campo dopo la sosta. L’antipasto del sabato è ricchissimo: alle 15 l’Inter riceverà il Parma a San Siro; alle 18, la Fiorentina farà visita al Napoli al San Paolo; in serata, Frosinone-Sampdoria. I nerazzurri aspettano notizie da Icardi, che intanto è stato convocato. Ancelotti invece rilancia Hamsik e Callejon dal primo minuto. Il Milan chiuderà la domenica in Sardegna contro il Cagliari, mentre il sipario su questo turno calerà solo lunedì sera con Spal-Atalanta. Ecco le ultime indicazioni dai campi.

‘); }

LE PROBABILI FORMAZIONI DEL QUARTO TURNO DI A


INTER-PARMA — Sabato, ore 15

Inter: Convocati sia Vrsaljko, sia Icardi, che potrebbe giocare uno spezzone. Contro i ducali non ci sarà Lautaro Martinez, a rischio anche contro il Tottenham. Keita punta centrale è un’alternativa forte, ma anche se dovesse giocare dal 1′ Maurito, il senegalese è sicuro del posto da titolare, perché a riposare sarebbe allora Perisic.

Parma:
Gervinho è già inamovibile nel tridente con Inglese e Di Gaudio, ma quest’ultimo è da verificare, come spiegato da D’Aversa: “Devo vedere come sta, ha rimediato un colpo a un ginocchio”. Nel caso non sia abile e arruolato, pronto Da Cruz. Bastoni ha recuperato e dovrebbe partire dalla panchina come Ciciretti. Costretti al forfait Dezi, Munari, Biabiany, Scozzarella e Grassi.

NAPOLI-FIORENTINA — Sabato, ore 18

Napoli:
Meret è tornato parzialmente a lavorare col gruppo, ma per adesso Ospina resta il titolare fino al suo rientro. Il tridente contro i viola sarà composto ancora da Callejon, Milik e Insigne. Torna Hamsik in regia.

Fiorentina:
Simeone intoccabile al centro dell’attacco, così come Chiesa, mentre il tridente potrebbe essere completato da Eysseric (in vantaggio su Pjaca). Torna Veretout titolare a centrocampo, Pioli di lui ha detto: “Può giocare davanti alla difesa”. Gerson è favorito su Fernandes per un posto nel trio in mediana.

FROSINONE-SAMPDORIA — Sabato, ore 20.30

Frosinone:
Nel terzetto di difesa spazio a Brighenti e Capuano. Recupera Hallfredsson a centrocampo; in attacco, Ciano e Perica. Daniel Ciofani parte dalla panchina, convocato assieme a Campbell. Out Gori, Paganini e Dionisi.

Sampdoria:
Ekdal non sta benissimo, dovrebbe stringere i denti. Dietro al tandem Quagliarella-Defrel si giocano una maglia Ramirez e Caprari (favorito). Ballottaggio anche in difesa tra Tonelli (non al meglio) e Colley. È tornato in gruppo Praet, ma non è stato convocato da Giampaolo.

Steven Nzonzi, 29 anni, a San Siro. Afp

Steven Nzonzi, 29 anni, a San Siro. Afp

ROMA-CHIEVO — Domenica, ore 12.30

Roma:
Dopo l’infortunio con la Bosnia Manolas sarà comunque convocato: ha una leggera distorsione alla caviglia sinistra, ma dovrebbe farcela. Sicuramente indisponibile è invece Pastore. Nzonzi giocherà al posto di De Rossi, tornato in gruppo con Florenzi e Schick . In avanti El Shaarawy e Under supporteranno Dzeko.

Chievo:
Giaccherini si riappropria del posto in attacco, a discapito di Djordjevic, già alle prese con dei fastidi muscolari. In difesa Cacciatore tornerà a destra.

JUVENTUS-SASSUOLO — Domenica, ore 15

Juventus
: Allegri valuta il turnover, con una serie da 7 partite in 21 giorni. Sicuramente confermati Ronaldo e Mandzukic, panchina più che possibile per i sudamericani arrivati dai voli intercontinentali dopo aver giocato in nazionale: possibile l’esordio di De Sciglio a sinistra al posto di Alex Sandro. Se Chiellini riposasse, Benatia favorito su Rugani per sostituirlo. Barzagli non sarà convocato: ha un trauma al polpaccio destro, per lui due settimane di stop.
Sassuolo: Babacar ambisce a una maglia nel tridente d’attacco, ma De Zerbi dovrebbe rilanciare Boateng falso nueve. In cabina di regia, Magnanelli favorito su Locatelli mentre Bourabia sembra farsi preferire a Sensi. In difesa, Ferrari-Magnani coppia centrale. Unico indisponibile: Peluso.

GENOA-BOLOGNA — Domenica, ore 15

Genoa
: Almeno due o tre settimane di stop per Favilli. Durante il break per gli impegni delle nazionali sono rientrati in gruppo Sandro, Spolli e Romulo. Lisandro Lopez fuori almeno 20 giorni per una lesione di primo grado al bicipite femorale. Novità davanti: Pandev avanza nei due d’attacco, con Bessa da trequartista e Kouamé in panchina.

Bologna:
Helander ha rimediato una distorsione del ginocchio destro con interessamento del collaterale laterale e ne avrà per un mese: potrebbe rimpiazzarlo Gonzalez. Falcinelli ha saltato la seduta del venerdì per una sindrome influenzale, così il favorito come spalla di Santander diventa Destro. Da Costa arruolabile almeno per la panchina, dal 1′ giocherà ancora Skorupski. I guai fisici tengono sempre fuori Palacio.

Ancora panchina per il granata Simone Zaza. Lapresse

Ancora panchina per il granata Simone Zaza. Lapresse

UDINESE-TORINO — Domenica, ore 15

Udinese:
Musso c’è, ma in porta sarà ancora una volta il turno di Scuffet. Rientra Mandragora dopo la squalifica per il contestato caso della bestemmia. Lasagna titolare al centro dell’attacco, spazio anche per Pussetto a destra (favorito su Machis).

Torino:
Baselli ha recuperato la condizione e partirà titolare con Meité al suo fianco. Sempre out l’infortunato Ansaldi. Ola Aina sta meglio e venerdì ha svolto quasi tutto il lavoro sul campo con i compagni (potrebbe essere convocato). Al suo posto è pronto Berenguer. In attacco ancora panchina per Zaza. Davanti giocano Iago Falque e Soriano dietro a Belotti.

EMPOLI-LAZIO — Domenica, ore 18

Empoli:
Antonelli è fermo ai box, a sinistra Andreazzoli potrebbe scegliere a sorpresa Veseli. Bennacer reclama un posto nei tre di centrocampo, sfruttando anche l’avanzamento di Krunic sulla trequarti con Zajc. Niente due punte: Caputo agirà da solo come centravanti, con La Gumina in panchina.

Lazio
: Marusic ce la farà nonostante il fastidio alla schiena. Ballottaggio in difesa: Wallace favorito su Bastos e Caceres. Berisha ha rinviato ancora il suo ritorno agli allenamenti per completare il recupero dal problema muscolare. Sembra invece procedere meglio il percorso di Luiz Felipe, alle prese da venti giorni con una lesione al polpaccio.

CAGLIARI-MILAN — Domenica, ore 20.30

Cagliari:
Rientra Joao Pedro, la cui lunga squalifica scade proprio alla vigilia della sfida domenicale contro i rossoneri. Potrebbe entrare a gara in corso perché a supporto delle punte ci sarà ancora Ionita. I ballottaggi: Klavan (nonostante il fastidio al tendine d’achille) favorito su Pisacane. Sau in vantaggio su Farias.

Milan:
In difesa a sinistra Rodriguez leggermente favorito su Laxalt: si deciderà all’ultimo. Con l’Under 21 Cutrone ha rimediato un trauma distorsivo alla caviglia sinistra, con esclusione di lesioni gravi. Nessun allarme, ma per precauzione salterà la trasferta sarda. In difesa Musacchio ancora una volta preferito a Caldara. Regia sempre affidata a Biglia. Confermato il tridente visto contro la Roma: Calhanoglu a sinistra, Suso a destra, Higuain punta centrale.

SPAL-ATALANTA — Lunedì, ore 20.30

Spal:
Petagna e Antenucci confermati dal 1′. A centrocampo gioca Valdifiori: Schiattarella non è al meglio. Soliti dubbi sulla catena di sinistra: Felipe o Djorou in difesa? Fares o Costa in fascia? Favoriti i primi.

Atalanta:
Toloi potrebbe giocare. Tra l’altro non sta benissimo Mancini, che nella seduta del venerdì ha svolto lavoro differenziato a causa di un fastidio all’adduttore. In attacco torna il Papu Gomez, mentre Rigoni si gioca un posto con Pasalic. Gollini favorito su Berisha tra i pali. Lo sloveno Ilicic ha ormai ripreso ad allenarsi con i compagni, sarà convocato, ma è difficile che giochi. Varnier è l’unico fuori causa.

 Gasport 

© riproduzione riservata