Olanda, ok Van Horebeek Cairoli 4°, Herlings lontano

Colpi di scena ne abbiamo? Sì, e anche molti. Le gare di qualifica del secondo round del Mondiale cross hanno riservato più di un imprevisto, soprattutto a quelli che sembravano dover essere i vincitori delle manche MXGP e MX2.

‘); }

VAN HOREBEEK — Sul fondo sabbioso di un tracciato reso ancora più tosto dalla neve e dalle basse temperature delle ore precedenti l’ingresso in pista, il sabato del Gran Premio d’Europa in scena a Valkenswaard (Olanda) era iniziato bene per Jeffrey Herlings (KTM). Il leader del Mondiale – in vetta alla generale con 47 punti, gli stessi di Cairoli – ha dominato sia le libere che le qualifiche. E anche nella qualifica è partito bene, lasciando l’holeshot a Jeremy Van Horebeek (Yamaha) per poi passare al comando dopo pochi metri. La sua fuga è terminata a 10’ + 2 giri dal termine, quando è atterrato male da un salto, cadendo e dovendo rientrare in pitlane per sostituire la ruota anteriore. Pista libera per Van Horebeek che ha vinto senza grossi problemi. Antonio Cairoli (KTM) ha avuto difficoltà in partenza e, ottavo al primo rilevamento cronometrico, ha chiuso con un più che positivo quarto posto visto il 19° di Herlings. A completare il podio, il francese Gautier Paulin (Husqvarna) e il rientrante Tim Gajser (Honda).


ALTRO ERRORE — In MX2 sembrava fatta per Jorge Prado (KTM): lo spagnolo è stato in testa dal primo giro fino a pochi metri dal termine, quando è rimasto letteralmente bloccato all’ingresso di una curva a destra. Lo statunitense Thomas Covington (Husqvarna) lo ha superato andando a vincere davanti al leader di campionato Pauls Jonass (KTM) e a Prado stesso. Assente Michele Cervellin (Honda) per la contusione al ginocchio sinistro rimediata in Argentina; primo degli italiani Morgan Lesiardo (KTM), 17°.

i numeri — Qualifica MXGP: 1° Jeremy Van Horebeek (Yamaha) in 24’48”416, 2° Gautier Paulin (Husqvarna) + 7”244, 3° Tim Gajser (Honda) + 11”955, 4° Antonio Cairoli (KTM) + 18”301 Qualifica MX2: 1° Thomas Covington (Husqvarna) in 24’54”845, 2° Pauls Jonass (KTM) + 4”006, 3° Jorge Prado (KTM) + 7”725, 17° Morgan Lesiardo (KTM) + 2’08”440

 Francesco Dragonetti 

© riproduzione riservata