Per Terry Gilliam un film da Mr. Vertigo di Paul Auster con Ralph Fiennes

Adesso che finalmente le tribolazioni venticinquennali di The Man Who Killed Don Quixote sembrano giunte al termine, Terry Gilliam rispolvera un suo vecchio e affascinante progetto. Almeno stando a quanto lui stesso ha dichiarato durante una masterclass al festival di Bruxelles. Si tratta dell’adattamento del romanzo di Paul Auster “Mr. Vertigo”, il cui protagonista sarebbe (sarà?) Ralph Fiennes.

La prima volta che Gilliam ha parlato del progetto è stata nel 2011. La storia del romanzo – del 1994 – vede al centro un ragazzino orfano, a cui viene insegnata dal misterioso maestro Yehudi l’arte della levitazione, in un circo itinerante, negli anni Venti del Novecento.

Di recente Gilliam aveva anche detto di aver cercato fondi per il film, senza per ora nessun risultato concreto, al festival di Cannes, ma noi speriamo davvero di vedere quello che ci sembra un progetto perfetto per lui.

Questa la sinossi ufficiale del romanzo, i cui molti colpi di scena, ovviamente, scoprirete solo leggendolo:

Un romanzo abbagliante e picaresco ambientato verso la fine degli anni Venti – l’epoca di Babe Ruth, Charles Lindbergh e Al Capone. Walter Claireborne Rawley, famoso in tutta la nazione come “Walt il ragazzo meraviglia”, è un orfano di Saint Louis salvato dalla strada da un misterioso ebreo ungherese, Maestro Yehudi, che gli insegna a camminare nell’aria. Master Yehudi porta Walt nella troupe di un circo del Kansas che consiste di Madre Sioux ed Esopo, un giovane genio nero. Lo spettacolo li porta attraverso un paese vasto e vibrante, in un’America mitica dove incontrano e vengono predati da peccatori, ladri e malvagi, dal Klu Klux Klan del Kansas alla mafia di Chicago. L’ascesa di Walt verso la fama e la fortuna rispecchia la crescita stessa dell’America, e la sua resilienza, come quella della nazione, viene messa alla prova continuamente.