Piatek: “Cerco sempre il gol Io, un affare al Fantacalcio”

Krzysztof Piątek. Ansa

Krzysztof Piątek. Ansa

‘); }

È l’uomo del momento. Krzysztof Piatek ha sorpreso tutti gli appassionati per la facilità con cui si è adattato al calcio italiano. E i suoi numeri spingono ad un confronto con i grandi del passato. Per esempio, le sei gare di fila con almeno una rete accostano l’attaccante del Genoa a Gabriel Batistuta e alle undici giornate consecutive sempre in gol nella stagione 1994/95. Il polacco classe 1995 ai microfoni di Dazn commenta questo paragone: “Sarà difficile raggiungere il record di Batistuta e segnare nei primi undici match. Nei prossimi incontri troverò squadre come Juve e Inter, che concedono solamente un’occasione. Ci proverò, voglio segnare in tutte le partite che gioco”.

FUTURO — Inevitabilmente, un avvio simile attira l’attenzione degli altri club, ma Piatek mantiene un profilo basso: “L’anno scorso ero sicuro che sarei andato in un campionato migliore. Ora sono arrivato solo da due mesi e mezzo e non so dove sarò tra altri sei”.


FANTACALCIO — Arrivando in Italia, Piatek ha imparato a conoscere anche le passioni dei tifosi. Una di queste è il Fantacalcio e l’attaccante genoano rincuora chi ha puntato su di lui: “So cos’è il Fantacalcio perché ho ricevuto un sacco di messaggi su Instagram. Ma non so come si gioca. Posso solo dire che se mi avete preso avete fatto bene”.

 Gasport 

© riproduzione riservata