Pio e Amedeo, gli scrocconi Nella rete: Ibra, Pogba e…

Pio e Amedeo con Paul Pogba.

Pio e Amedeo con Paul Pogba.

‘); }

Attenti a quei due! Pio e Amedeo continuano a imperversare a “Emigratis”, il programma di Italia 1 in onda giovedì in prima serata per queste ultime due puntate. I ragazzacci, very trash, sono senza vergogna: convincono i loro intervistati a farsi regalare viaggi, hotel, ristoranti e oggetti di lusso, e li prendono anche in giro. “E’ il massimo! Mediaset ci lascia il programma perché costiamo pochissimo!”. E la media di telespettatori supera i due milioni e mezzo con picchi fino a tre. L’anno scorso si erano fatti ospitare a Londra da Antonio Conte, giovedì si scatenano con i calciatori. Alla fine tanti hanno ceduto, da Pogba a Morata, da Darmian a Zappacosta, soltanto Ibrahimovic si è astenuto. “Zlatan rimane il nostro mito, per noi è un dio. Da quando una volta ci disse incredibilmente che ci seguiva alle ‘Iene’ può fare ciò che vuole: alla fine una bottiglia di vino gliela abbiamo regalata noi, rubata due minuti prima!”.

Pio e Amedeo con Zlatan Ibrahimovic.

Pio e Amedeo con Zlatan Ibrahimovic.

Come l’avete incontrato?

“Eravamo a Manchester per Darmian e alla vista di Ibra ci siamo prostrati davanti a lui: è il più simile a noi per grettezza e ignoranza verso il politically correct. E Zlatan ci ha dato la benedizione”.


Che cosa avete estorto a Darmian?

“Ci ha pagato l’hotel”.

L’incontro con Pogba com’è andato?

“Fantastico. Il polpo Pogba ha fatto uno spot a una pescheria di Foggia. Noi aiutiamo le piccole aziende, quelle che non hanno i soldi per pagarsi la pubblicità”.

Ed eccoli con Morata e Zappacosta.

Ed eccoli con Morata e Zappacosta.

Morata e Zappacosta hanno sganciato?

“Certo! A parte una cena al tartufo di oltre duemila euro ci hanno pagato due rolex, oltre sedicimila euro. A maggio abbiamo il matrimonio di un cugino a Foggia e ci serviva l’orologio figo. Anche Criscito e Bocchetti, in onda il giovedì successivo dalla Russia, sono stati generosi. Borse di Cartier, profumi e penne per le nostre mamme, sempre in vista del matrimonio… saranno contente: l’anno scorso erano andate in crociera con i soldi di Pellè”.

Ma le vostre genitrici, regali a parte, come reagiscono alle vostre sceneggiate senza limiti?

“Sanno che noi, quando entriamo nella parte, lasciamo il cervello e diventiamo altre persone, ma si devono continuamente giustificare”.

 Gabriella Mancini 

© riproduzione riservata