Pioli: “Astori ci credeva E ora raccogliamo i frutti”

Stefano Pioli, 52 anni.

Stefano Pioli, 52 anni.

‘); }

La sua Fiorentina ha collezionato 6 vittorie consecutive e ora vede l’Europa. Stefano Pioli commenta allora il momento positivo della sua squadra partendo da lui, Davide Astori: “Ci ha sempre visto lungo – dice il tecnico a Radio Anch’io Sport – È stato fra i primi a credere nel nuovo percorso e si è messo con grande impegno a far crescere i propri compagni. Vogliamo dare il massimo, lo stiamo facendo bene ma mancano ancora tante giornate e dobbiamo rimanere concentrati sul nostro lavoro”. E poi: “La squadra ha espresso un buon calcio anche quando c’era Davide, non eravamo stati continui ma era normale visto il cambiamento che c’era stato. La Fiorentina ha sempre cercato di fare la partita, di giocare con la mentalità giusta, ora è più squadra, più matura e stanno arrivando i risultati, stiamo portando a casa i frutti di un lavoro molto lungo ma positivo”.

capitolo var — “È uno strumento che può aiutare – continua Pioli – Vedo più serenità, più tranquillità e credo che possa aiutare. I tempi possono essere migliorati, è normale che serva un periodo di adattamento ma vedo negli arbitri la volontà di andare avanti, di essere più attenti alle situazioni, di avere un approccio alla gara più sereno perché se si fa un errore grave c’è l’aiuto tecnologico e questo aiuta tutti”.


 Gasport 

© riproduzione riservata