Qualificazioni Mondiali 2019, Kloof stende l’Italbasket

ROMA – Dopo il ko subito a Trieste contro la Croazia, l’Italbasket di Meo Sacchetti cade anche a Groningen perdendo con un perentorio 81-66 contro l’Olanda padrona di casa. Un successo netto quello degli Orange che, sotto la guida dell’ex Torino Charlon Kloof (21 punti) e di Shane Hammik (16 punti e 8 rimbalzi) hanno comandato le operazioni per tutto l’arco della gara sfruttando i passaggi a vuoto di un’Italia che ancora una volta è andata a corrente alternata e ha chiuso il match con un pessimo 31% al tiro e perdendo 43-31 la battaglia a rimbalzo. Tra gli azzurri si salvano soltanto Awudu Abass (18 punti) e l’esordiente Nico Mannion che ha giocato con grande grinta e personalità. Gli azzurri sono partiti con il freno a mano tirato e sono sunbito finitia -8 (12-4). L’ingresso di Mannion garantisce grande energia al gioco degli azzurri che rientrano fino al -4 al primo mini intervallo (19-15). Franke, Hammik e Van Hafferen lanciano però il nuovo allungo dell’Olanda che nel corso del secondo quarto tocca persino il +12 (34-22). Ancora una volta però è Mannion a riportare in carreggiata gli azzurri che con un 8-0 rientrano a -4 prima di subire due canestri da Kloof che mette il punto esclamativo sul +8 degli Orange a fine primo tempo (38-30). Il copione de match resta invariato per tutta la seconda metà di gara: ogniqualvolta l’Italia riesce ad avvicinarsi, infatti, l’Olanda la punisce mantenendosi a distanza di sicurezza. Nel finale poi la formazione padrona di casa prende definitivamente il volo grazie alla bomba di De Jong e Der Mars.