Real, Cristiano Ronaldo: «Non capisco le proteste della Juve, era rigore»

Champions League
Real, Cristiano Ronaldo: «Non capisco le proteste della Juve, era rigore»
© AP

Il portoghese difende la decisione di Oliver: «Abbiamo meritato la qualificazione»

Sullo stesso argomento

MADRID – «Non capisco perché la Juventus abbia protestato. Se non avesse fatto fallo, sarebbe stato gol». Non ha dubbi Cristiano Ronaldo sulla bontà della decisione dell’arbitro Oliver che ha fischiato al 93′ il rigore al Real per il presunto fallo di Benatia su Lucas Vazquez. «Benatia e gli altri difensori durante tutta la partita hanno spesso picchiato da dietro. E’ il loro modo di giocare. Abbiamo sofferto, che ci serva da lezione – continua CR7 – Nel calcio nessuno ti regala nulla, bisogna lottare fino alla fine. Oggi il Real avrebbe potuto segnare più gol, però la Juve e e Buffon sono stati bravi. Abbiamo meritato di passare il turno.  Il rigore al 98′? Le pulsazioni aumentano, ma mi sono tranquillizzato. Sapevo che era decisivo. Semifinale? Può succedere di tutto, andiamo avanti un passo per volta».