Real Madrid, Modric: «Grande rispetto per la Juventus»

Champions League
Real Madrid, Modric: «Grande rispetto per la Juventus»
© ANSA

Conferenza stampa per il centrocampista croato alla vigilia della sfida contro i bianconeri

Sullo stesso argomento

TORINO – Luka Modric non si fida della Juventus e non lo ha nascosto nella conferenza stampa di oggi pomeriggio allo Stadium.

Modric, questa è la sua sesta stagione nel Real. Qual è la cosa più importante per affrontare una gara come quella di domani sera?
«L’esperienza oltre ad alcuni piccoli dettagli che possono essere determinanti. Quando si incontrano due squadre di grande qualità è fondamentale fare pochi errori e approfittare di quelli degli altri».

Come sta Benzema? Che periodo sta attraversando?
«Lo vedo bene nonostante non stia segnando molto. Lui comunque qualche gol importante lo ha realizzato e quello che fa lui è molto significativo per la squadra, al di là delle reti. Siamo contenti di averlo». 

Giocherete come a Cardiff?
«Il mister ci dirà come affrontare questa partita. Al momento non posso dire niente di più».

Nelle ultime partite ha fatto diversi assisti. Come si sente?
«Mi sento senza dubbio bene e non ho i problemi fisici che ho avuto nelle gare precedenti. Mi sento davvero bene e spero di continuare a giocare così, come negli ultimi incontri».

Come sta Cristiano Ronaldo? Come lo vedi?
«Cristiano è in grandissima forma. Non so più quanti gol ha segnato nelle ultime partite e per noi è importante averlo sul pezzo. Con lui in questa forma abbiamo più possibilità di vincere e passare il turno».

Isco ha appena fatto una tripletta con la Seleccion. Lo schiereresti titolare domani?
«Io non solo l’allenatore e non devo fare queste scelte. Sarà il mister che deciderà. Lui è un grande giocatore ed è importante per la squadra, ma non vado oltre».

Bale cosa può dare alla squadra contro la Juventus? Se non giocasse a Torino, ne risentirebbe mentalmente?
«Questa per lui è stata una stagione difficile a causa degli infortuni e ha saltato molte gare. Ultimamente ha giocato di più e ha segnato. Sappiamo quello che ci può dare: l’unica cosa importante è che stia bene e che riesca a dare il suo contributo. La sua rapidità è fondamentale per la squadra».

Il Real gioca meglio con un giocatore verticale come Bale o con uno che tiene più il pallone come Isco?
«Abbiamo dimostrato in questa stagione che possiamo giocare bene sia con uno sia con l’altro. La cosa importante è che il gruppo sia unito, che si corra e si lotti tutti insieme. Indipendentemente da chi va in campo perché entrambi possono essere importanti per la squadra».

I giocatori della Juventus hanno parlato del Real dicendo che siete i più forti al mondo. E’ un peso essere favoriti?
«E’ positivo che gli altri parlino bene di noi. Ci rispettano come noi rispettiamo la Juventus, una formazione fatta di grandi campioni. Ci rispettiamo a vicenda».