Real Madrid, Varane: «Buffon super, un onore sfidarlo»

Champions League
Real Madrid, Varane: «Buffon super, un onore sfidarlo»
© EPA

Il difensore: «La Juve è una grande squadra e non potremo scendere in campo per lo 0-0. Dovremo provare a segnare e a vincere»

Sullo stesso argomento

MADRID – Prima di Zinedine Zidane in conferenza stampa nel centro tecnico di Valdebebas ha parlato Raphaël Varane che domani sera sarà al centro della difesa, orfano dello squalificato Sergio Ramos. Il difensore francese ha lodato Buffon e, nonostante il 3-0 dell’andata, non si fida della Juventus.

Varane, da quanto è arrivato a Madrid ha vinto 14 titoli. Quanto è cambiato come giocatore?
Dal mio arrivo sono cambiato del tutto direi… Ho imparato molto, ho più esperienza e sono migliorato in tutti gli aspetti del gioco. Ora sono più completo anche se cerco di apprendere dai miei compagni e dai miei errori giorno dopo giorno.

Quanto l’ha disturbato il problema al ginocchio quest’anno?
Si è parlato molto del mio ginocchio, ma ora sta bene. In passato non potevo lavorare bene: io mi conosco bene e so quando posso forzare e quello che posso fare quando non ho problemi. Sono alto 190 centimetri e necessito di un lavoro specifico per essere al 100%, soprattutto quando ho piccoli acciacchi. Il mio fisico è fondamentale per rendere al massimo.

Come ricorda il suo ex compagno Higuain? Come lo definisce come attaccante?
Per me è un grande giocatore che obbliga la difesa a essere sempre concentrata perché crea pericoli costanti. Come persona ho un ottimo ricordo di lui: ha sempre voglia di vincere, gli piace il calcio ed è un ragazzo del quale ho un ottimo ricordo.

Che partita sarà domani?
Difficile perché affronteremo una grande squadra e una grande società. Partiamo dal vantaggio del 3-0 dell’andata, ma nel calcio tutto è possibile e dovremo attaccare e cercare di vincere contro un’avversaria che lo scorso anno è arrivata in finale. Cercheremo di vincere perché non abbiamo una squadra che scende in campo per lo 0-0: non rientra nelle nostre caratteristiche. Vogliamo segnare e vincere.

Quanto sarà pesante per Allegri l’assenza di Dybala?
Dybala è un giocatore importante per la Juventus e il fatto che non ci sia è pesante, ma la Juventus ha altri giocatori importanti perché ha una rosa ampia. Chiunque giocherà sarà al livello di Dybala. Per noi sarà comunque difficile.

Con chi giocherà domani in difesa: con Vallejo o con Casemiro?
Non so chi giocherà domani. Domandatelo al mister, ma non so se vi risponderà. Casemiro in difesa ha già giocato e anche se solitamente sta a centrocampo, in allenamento a volte faccio coppia con lui in difesa. Se farò coppia con lui, sarà importante comunicare. Vallejo non ha esperienza in Champions, ma ha qualità. In allenamento ha dimostrato di star bene e ha la fiducia di tutti perché è sempre concentrato e attento.

Ronaldo sta attraversando un grande momento. Quanto è importante per voi?
Ronaldo è un giocatore importantissimo per noi, ma di calciatori con qualità ne abbiamo tanti e lo dimostrano ogni incontro. Sappiamo quello che Cristiano dà alla squadra e abbiamo grande fiducia in lui e in tutta la squadra.

Domani potrebbe essere l’ultima partita di Buffon in Champions. Quando lui giocava al Parma lei aveva 2 anni…
Lui è un leggenda e ha lasciato il segno nel mondo del calcio. Non so se sarà l’ultima sua partita e su questo può rispondere solo lui. Di certo ha vinto tanto ed è un grande. E’ un onore giocare con calciatori di questo livello e persone come lui.