Riecco il Gallo! Tris Belotti Il Toro va, Crotone in crisi

Il Toro festeggia super Belotti. Ansa

Il Toro festeggia super Belotti. Ansa

‘); }

Il Gallo canta tre volte, il Toro concede il bis, il Crotone è sempre più inguaiato. Nel recupero del 27° turno i granata battono 4-1 i calabresi che restano terzultimi e che, compresa questa in Piemonte, nelle ultime sei partite hanno perso 5 volte. Tante, troppe, ma Walter Zenga ha un alibi almeno per questa sera: una squadra più che rimaneggiata con ben sette indisponibili tra infortunati e squalificati e, come se non bastasse, al 16′, in infermeria entra anche Benali, costretto ad abbandonare il campo dopo un pestone.

primo tempo show — Il Torino, ricaricato dal successo di Cagliari che ha interrotto la serie di 4 sconfitte consecutive, gioca sul velluto anche perché, al 16′, è già avanti grazie al gol di Andrea Belotti che, sul corner di Ljajic, segna la sua 50esima rete in maglia granata sgusciando via all’ex Ajeti e ribadendo in rete la prima respinta di Cordaz. Due minuti dopo è bravo Trotta a calciare da posizione impossibile, ancora più bravo Sirigu a respingere. Non può nulla, invece, Cordaz, quando al 20′ la sua difesa si apre in maniera incomprensibile permettendo a Iago Falque di piazzare il suo sinistro e di siglare il 2-0. Il Crotone è al tappeto, Belotti ha voglia di gol e al 36′ realizza il bis personale deviando in scivolata la punizione di Ljajic. È il gol numero 51 in granata per il Gallo, ma è anche la conferma che Zenga deve lavorare soprattutto sulla fase difensiva sui calci piazzati. Iago Falque va vicino al 4-0, ma al 45′ è il Crotone a sfiorare il gol con Simy che colpisce la traversa di testa.


relax — Nessun cambio nella ripresa. Il Toro sembra sazio e si limita a controllare, mentre il Crotone cerca senza convinzione di rientrare in una partita già finita. Anche sonnecchiando il Toro trova il 4-0. Micidiale la ripartenza granata, perfetto l’assist di Iago Falque, un gioco da ragazzi per Belotti trafiggere con un diagonale destro Cordaz. Tripletta del Gallo che porta a casa il pallone e un’iniezione di fiducia importante per un finale di stagione che fin qui per lui è stata tutt’altro che fortunata. C’è il tempo per un gol annullato a Sampirisi, per il debutto in A del baby granata Buongiorno (purtroppo per lui un infortunio al braccio) e per la rete della bandiera, al 90′, di Faraoni.

 Gasport 

© riproduzione riservata