Rog: “Ho tante offerte Ma persisto. Sarri speciale”

Lo strano caso di Marko Rog. Non è il titolo di un film ma la fotografia del nazionale croato, prima alternativa a Callejon e Allan eppure mai titolare quest’anno in campionato. Rog ha parlato alla stampa del suo Paese per raccontare questa stagione da precario: “Napoli è bellissima e dopo un paio di mesi di adattamento me la sto godendo. È una città che vive per il calcio e per il Napoli, è difficile descrivere la relazione. E’ davvero qualcosa di speciale. Noi lavoriamo tanto perché Napoli aspetta da tanto la vittoria e qui tutti la vorrebbero”.

‘); }

Marko Rog, 22 anni.

Marko Rog, 22 anni.

SOGNO — Lo scudetto è un obiettivo concreto, non più un sogno o una utopia: “Siamo una gran bella squadra, giochiamo bene e vinciamo. Il campionato è tosto e la Juventus è un top club, ma perché non dovremmo crederci? Pensiamo partita dopo partita, poi vediamo cosa ci riserverà il futuro”.


PERSISTERE — Rog, ovviamente, confida in un finale di stagione da protagonista: “E’ un privilegio e un onore essere parte di questo club. Certo, ogni giocatore vorrebbe giocare di più e io non faccio eccezione: però devo sfruttare tutte le occasioni che mi si presentano per impormi e farmi notare. In tanti mi dicono che un sacco di squadre gradirebbero avermi nelle loro rosa, ma il Napoli è sempre stato molto chiaro su di me e mi ha confermato e mi ha fatto capire di essere una parte importante del team. E’ un’altra conferma che apprezzo e sulla quale conto molto. E poi Sarri è speciale: siamo moderni, veloci, verticali e con tanto pressing. Non permettiamo agli altri di giocare, ci piace dettare il ritmo partita. Certamente ci vuole tempo per creare una cosa del genere, a maggior ragione se costruita negli anni e non tramite il mercato: io stesso sono passato dall’essere un calciatore ai margini a diventare un calciatore vicino ai titolari e che entra spesso durante la partita. Devo persistere ed essere paziente nel mio cammino”.

gara posticipata — Da segnalare infine, lo ha reso noto il commissario della Lega di A Malagò, il cambio d’orario della gara Sassuolo-Napoli. Ecco il testo del comunicato ufficiale: “Preso atto della richiesta formulata dall’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive di posticipare alle ore 18 l’orario di disputa della gara in programma sabato 31 marzo 2018 alle ore 15.00, al fine di garantire l’ordine e la sicurezza pubblica”.

 Gianluca Monti 

© riproduzione riservata