Roma, Monchi: «Nello spogliatoio del Barcellona non hanno festeggiato per il sorteggio»

Champions League
Roma, Monchi: «Nello spogliatoio del Barcellona non hanno festeggiato per il sorteggio»
© AP

Il direttore sportivo al quotidiano “Marca”: «Quello che hanno fatto Totti e Messi è quasi irripetibile»

Sullo stesso argomento

ROMA – La prossima settimana la Roma sarà impegnata nella difficilissima doppia sfida di Champions League contro il Barcellona. Il direttore sportivo Monchi, che in Spagna ha fatto la storia recente del Siviglia, è stato intervistato dal quotidiano Marca. Numerosi gli argomenti toccati:

NUOVA VITA – «A Roma ho trovato quello che cercavo, mi sto trovando bene. Sto lavorando bene, continuo a essere Monchi. Non sono venuto per dimostrare nulla ma per continuare a crescere. Io al Barcellona? In realtà non c’è mai stato molto di concreto anche se la voce in passato era girata», ha detto Monchi.

CHAMPIONS – La doppia sfida con il Barça si avvicina: «Passare il turno sarà molto difficile, storicamente partiamo svantaggiati e poi loro hanno Messi. Hanno festeggiato per il sorteggio? Sono convinto che nello spogliatoio del Barça non si è festeggiato molto, lo hanno fatto più i giornalisti perché conoscono poco la Roma, una squadra non molto seguita in Spagna, che è composta da molti giocatori internazionali di livello assoluto».

MERCATO – Alisson è il pezzo pregiato della Roma. Sarà difficile trattenerlo: «Ha molta visibilità – dice Monchi – anche perché è il portiere del Brasile. Le voci su di lui non ci disturbano. Yerry Mina? E’ giovane e forte». 

TOTTI E MESSI – Due storie incredibili quelle di Totti e Messi, dalle giovanili alla prima squadra per una carriera intera. Monchi: «Nel mondo in cui ci muoviamo casi del genere sono quasi irripetibili»

Di Francesco: «A Bologna senza Ünder