Roma-Viktoria Plzen 5-0: Dzeko si sblocca, tripletta

ROMA – La Roma ritrova i gol di Dzeko, la vittoria in Champions, e centra il terzo successo consecutivo grazie al 5-0 sul Viktoria Plzen all’Olimpico. Dopo aver rimesso un bel po’ di cocci a posto con il duro lavoro sul campo, Di Francesco ora voleva avere conferme e rivedere i gol del suo centravanti, per cui non esiste turn over. Il bosniaco ha risposto al meglio, sbloccandosi con una tripletta in Champions dopo un lungo digiuno che durava dalla prima di campionato contro il Torino. Il Viktoria Plzen è una delle sue vittime preferite: contro i cechi aveva già realizzato una tripletta in Europa League, sempre all’Olimpico due anni fa. Alla Roma ritrovata mancavano i gol degli attaccanti: con il Viktoria Plzen sono arrivati non solo quelli di Dzeko, ma anche quelli dei giovanissimi Ünder e Kluivert che hanno chiuso la partita. I giallorossi sono ripartiti alla grande anche in Champions, cancellando con una prova di forza il deludente debutto al Bernabeu contro il Real Madrid. Con la terza vittoria consecutiva dopo quelle in campionato con Frosinone e Lazio, hanno spazzato via la crisi in poco più di una settimana. Pellegrini, dopo aver stupito tutti al derby, ha fatto vedere ancora una volta di avere le qualità per fare il trequartista, distribuendo assist preziosi. L’unica nota stonata della serata è stata la sconfitta inaspettata del Real Madrid contro il Cska Mosca, che per ora lascia la Roma al terzo posto nel girone

PELLEGRINI TREQUARTISTA – Di Francesco decide di confermare il 4-2-3-1 anche senza gli infortunati De Rossi e Pastore, che torneranno dopo la sosta. Accanto a N’Zonzi c’è Cristante. Pellegrini riproposto trequartista dietro a Dzeko dopo il grande successo nel derby, con i giovani Ünder e Kluivert sulle fasce. In difesa c’è Juan Jesus accanto a Fazio. Manolas è in tribuna. All’Olimpico c’è una bella atmosfera, carica dell’entusiasmo post derby.

SUBITO DZEKO GOL – Sotto la spinta dei 40 mila tifosi in festa, dopo soli tre minuti Dzeko riesce a ritrovare il gol che gli mancava dal 19 agosto. Il bosniaco sfrutta un assist di Kolarov, ancora titolare anche se non al meglio, e batte Kozacik con un diagonale preciso. Un gol segnato subito, al primo pallone giocato, che fa tornare in mente l’impresa contro il Barcellona. La Roma domina contro un avversario nettamente inferiore, anche se dietro forse si rilassa un po’ troppo e concede un paio di occasioni pericolose ai cechi. Al 29′ Ünder centra in pieno la traversa con un bel sinistro a giro dal limite. Il raddoppio arriva al 40′, lo segna ancora Dzeko da bomber vero: controllo di petto e tiro potentissimo di collo pieno che non lascia scampo a Kozacik. La squadra di Di Francesco è totalmente padrona del campo e allo scadere del primo tempo sfiora il tris con Florenzi che si vede negare il gol da una grande parata di Kozacik e si dispera.

MANITA ROMA – Nella ripresa il Viktoria Plzen si scopre e si mostra ancora più fragile in difesa. La Roma ha un paio di ottime occasioni per chiudere subito la partita in contropiede, ma è troppo morbida e grazia gli avversari. Il gol del 3-0 comunque arriva al 63′: Pellegrini trova il varco giusto per Ünder che stavolta non sbaglia. All’appello manca solo Kluivert, ma è questione di minuti. L’olandese firma il poker al 73′ ribadendo in rete un tiro di Ünder. È il primo gol con la maglia giallorossa per la giovane promessa arrivata dall’Ajax. Chiusa la pratica, Di Francesco fa tre cambi in contemporanea: dentro Zaniolo, Luca Pellegrini e Schick al posto di Ünder, Lorenzo Pellegrini, e Kolarov. In pieno recupero, Dzeko di testa firma il 5-0 e si porta il pallone a casa.