Ronaldo e il presunto stupro Ecco l’accordo segreto

I documenti pubblicati da Der Spiegel

I documenti pubblicati da Der Spiegel

‘); }

Il caso del presunto stupro di Cristiano Ronaldo nei confronti di Kathryn Mayorga non accenna a placarsi. Spunta oggi il documento dell’accordo segreto firmato dalle due parti nel 2010 – pubblicato dalla rivista tedesca Der Spiegel – secondo il quale la ragazza americana si sarebbe impegnata a mantenere il silenzio su quanto accaduto quella famosa notte di giugno (dietro al pagamento di 375mila dollari) e ad avvisare tutti quelli che ne erano a conoscenza di fare altrettanto. Per quanto riguarda invece gli obblighi di CR7, l’accordo prevedeva la consegna alla Mayorga dei risultati di un suo test Hiv per tranquillizzarla, certificando dunque un rapporto non protetto. Il documento, in cui CR7 è chiamato “Topher”, è firmato anche dallo stesso Cristiano Ronaldo.

gestione del rischio — La rivista tedesca ha ottenuto il documento nell’ambito dei file resi noti nello scandalo Football Leaks dell’anno scorso e ha ricostruito la lunga trattativa che avrebbe portato all’intesa tra le parti. Non solo, Der Spiegel ha anche pubblicato la prima versione su quanto accaduto che CR7 avrebbe fornito ai propri avvocati: un rapporto sessuale descritto come “brusco, frettoloso e sbrigativo” in cui la donna ripeteva “no, non farlo, io non sono come tutte le altre”. Il portoghese avrebbe poi ammesso di essersi scusato con lei. Ma soprattutto, i nuovi documenti, mostrano come Cristiano Ronaldo in brevissimo tempo abbia creato una vera e propria squadra di “gestione del rischio” di cui facevano parte legali e investigatori per tutelare al meglio la sua reputazione e limitare il raggio di azione della donna.


 Gasport 

© riproduzione riservata