Rossi: “Posso giocarmela” Dovizioso: “La velocità c’è”

Torna il sorriso sul volto di Valentino Rossi dopo la prima fila, a Buriram a soli 11 millesimi dal poleman Marquez: “Sono molto o contento, veniamo da un periodo difficile ed era importante: già venerdì abbiamo sofferto meno del previsto, adesso abbiamo fatto un bello step insieme al mio team e siamo migliorati parecchio e mi è piaciuto pure il passo che ho avuto nelle Libere4. È un peccato aver perso la pole per poco, ma avrei firmato per essere qui: certo meglio del 18° posto in griglia di Aragon. Se me lo avessero detto non ci avrei creduto”. Vale è contento e spera che siano progressi non estemporanei: “Ci serve un aiuto dal Giappone, abbiamo problemi in molte aree e noi stiamo facendo uno sforzo enorme. Il nodo è che spesso non gestiamo bene le gomme, le consumiamo e poi rallentiamo anche, ma abbiamo fatto delle modifiche che ci hanno fatto crescere in accelerazione poi la moto si trova bene con le gomme dure su questa pista. Speriamo di lottare per il podio, i migliori mi paiono lì davanti e farò di tutto per lottare nelle posizioni di testa. Il consumo della gomma sarà una chiave: chi ne avrà di più alla fine attaccherà”.

‘); }

dovizioso — Dovizioso è terzo e pronto per essere competitivo anche in gara: “Qualifica molto buona, su piste così corte è facile sbagliare perché siamo tutti attaccati, ma sono contento, abbiamo la prima fila che è importante, siamo progrediti in ogni sessione e siamo veloci. Il consumo della gomma però è altissimo per tutti, non sarà facile e dobbiamo lavorarci, ma la velocità ce l’abbiamo: il punto sarà cercare di sfruttarla. Iannone? Gli serve una bussola perché è stra-veloce ma i tempi li fa solo dietro agli altri e devi fare il tuo tempo e anche cercare di seminare gli altri, ma nulla di nuovo: non è polemica, è una constatazione.


marquez — Marquez festeggia la 50 pole in MotoGP: “È un bel traguardo ma sono più contento di essere in pole dopo essere passato dalla Q1: abbiamo avuto dei problemi con la gomma nelle Libere3 e sono rischi che quando lavori per la gara si possono correre. Lì mi sono arrabbiato, adesso sono invece contento. Alcune cose le dobbiamo ancora mettere a posto, ma mi sento bene: in gara tutti useranno la dura dietro, poi negli ultimi 10 giri si vedrà chi ne avrà di più per vincere”.

 Gasport 

© riproduzione riservata