Salah: “I miei ex compagni? Non volevano trovare noi”

Mohamed Salah, attaccante egiziano del Liverpool. Ansa

Mohamed Salah, attaccante egiziano del Liverpool. Ansa

‘); }

Mohamed Salah ci scherza su. E in un’intervista alla Cnn svela un piccolo retroscena sui giorni che hanno preceduto il sorteggio Champions di Nyon che ha messo contro Roma e Liverpool, ovvero la sua ex squadra e quella attuale: “Ho sentito alcuni dei miei ex compagni della Roma prima del sorteggio – ha detto l’attaccante egiziano – mi hanno detto tutti che non volevano affrontare il Liverpool”.

trionfo possibile — Smascherate le paure dei giallorossi l’attaccante africano, autore di una stagione strepitosa, prosegue: “Sarà bello tornare a Roma. E il mio vecchio club, adoro i tifosi giallorossi e anche loro mi amano ancora. Sono in ottimi rapporti con la maggior parte della squadra, siamo ancora amici. Naturalmente ho dei bei ricordi, abbiamo giocato insieme due anni e abbiamo combattuto insieme in tutte le competizioni”. Inevitabile, una battuta sull’ex capitano Francesco Totti: “Una persona incredibile. Ha tutto, gli voglio bene”. Salah chiude facendo un pensierino al grande trionfo: “Certo che possiamo vincere la Champions, siamo in semifinale. Dico sempre che dobbiamo ragionare partita per partita ma siamo in semifinale, tutto può succedere. Nei quarti di finale avevamo tutti la sensazione che dovevamo vincere, quindi possiamo farcela. Mancano due partite allo step decisivo”.


 gasport 

© riproduzione riservata