Serie B, diritti Tv a Perform Contratto di 3 anni a 22 mln

Mauro Balata. Ansa

Mauro Balata. Ansa

‘); }

Perform si è aggiudicata i diritti televisivi della Serie B per i prossimi tre anni. Il corrispettivo è pari a 22 milioni di euro netti (più 4 di accesso al segnale) a stagione. Si tratta di un contratto innovativo con bonus legato ad abbonati e a spettatori. Le dirette in chiaro andranno a trattativa privata con Rai e Mediaset con cui, si presume, di chiudere entro la prossima settimana. Queste solo alcune delle importanti decisioni scaturite dall’assemblea di Lega di Serie B. A comunicarlo è stato direttamente il presidente Mauro Balata: “Contiamo complessivamente di aumentare i ricavi del 25-30%. Ragioneremo anche sulla programmazione. Abbiamo introdotto il contributo di solidarietà a carico della neo retrocesse dalla A. La delibera è stata approvata da 19 club su 22. Solo le tre retrocesse non l’hanno accettata”.

cifre e spiegazioni — Il numero uno della Lega di Serie B poi va in profondità: “Ho voluto fortemente questa iniziativa: l’abbiamo studiata per introdurla subito. Verrà trattenuto il 20 per cento del paracadute e verrà ripartito in parti uguali sulle 22. Avverrà a dicembre. La legge Melandri è fortemente penalizzante per la B. È giunto il momento per porre con forza all’attenzione delle istituzioni il tema dellac. Abbiamo bisogno di un contributo concreto delle istituzioni che devono riconoscere la nostra funzione: il 75% dei nostri calciatori sono italiani. Abbiamo mostrato presenza e appeal, stiamo investendo molto sul territorio italiano. Se non viene capita… è giunto il momento di riflettere”.


scommesse sportive — Il provvedimento di Di Maio sulle scommesse sportive? Mauro Balata, per ora, aspetta prima di dare giudizi: “Sto leggendo il testo, risponderò quando avrò letto. I casi Cesena e Foggia non sono stati oggetto di discussione per ora, ma ho riunito straordinariamente oggi la commissione finanziaria della Lega per tutelarci. Abbiamo bisogno di maggiori strumenti da parte della Federazione. Stiamo pensando alla riforma dei campionati. Siamo in attesa dell’udienza della Figc per le squadre B”.

 Matteo Brega 

© riproduzione riservata