Serie B, niente ripescaggi Frattini: “Si resta a 19”

Franco Frattini. Ansa

Franco Frattini. Ansa

‘); }

“Inammissibile”. L’unica eventualità che non era stata ipotizzata, diventa la soluzione finale: il Collegio di garanzia del Coni respinge i ricorsi contro il provvedimento con cui il commissario della Figc Fabbricini aveva bloccato i ripescaggi, fissando il format della Serie B a 19 squadre, e la delibera della Lega di B, che un istante dopo aveva stilato il calendario e annunciato l’avvio del campionato. Il Collegio, in sostanza, si dichiara “incompetente” e invita i ricorrenti a rivolgersi al Tribunale federale nazionale, il primo grado della giustizia sportiva del calcio. Nel frattempo, ovviamente, la Serie B prosegue serenamente a 19 squadre, così come stabilito ad agosto. Un colpo ad effetto, e soprattutto un brutto colpo per le ricorrenti, costrette a ripartire dal via, e a fare tutta la trafila, mentre il campionato avanzerà inesorabilmente. Conseguentemente, la scelta su chi eventualmente ripescare – se Novara e Catania o Ternana e Pro Vercelli – viene dichiarata “improcedibile”, cioè congelata in attesa degli eventi. Eventi che, però, difficilmente consentiranno alle società di avere “soddisfazione”, motivo per cui, molto probabilmente, ora proveranno tutte a rivolgersi al Tar, se non altro per chiedere maxi risarcimenti.

FRATTINI: “HO VOTATO CONTRO” — “La Serie B resta a 19 squadre ma io ho votato contro – così Franco Frattini, presidente del Collegio di Garanzia dello sport – . E’ in corso di pubblicazione la sentenza. Per la prima volta nella mia carriera da presidente ho votato contro la decisione presa a maggioranza. Finisce 3-2, con il mio voto contrario contenuto in una dichiarazione ufficiale che spiega l’inammissibilità di tutti i ricorsi. Il campionato continua a 19 squadre”.


la vicenda — Queste le tappe dell’estate rovente che ha coinvolto la Lega B. Il 30 maggio con il comunicato ufficiale 54, la Figc definisce criteri e procedure per l’integrazione degli organici dei campionati di Serie A e Serie B per la stagione 2018/2019. Il 18 luglio a fronte della non iscrizione di Bari, Cesena e Avellino, la Figc stabilisce il termine entro cui presentare le domande di ripescaggio: le 13 del 27 luglio. Il 1 agosto la Corte federale d’appello conferma in secondo grado la decisione del Tribunale federale che riammette Novara (e di conseguenza Catania) a concorrere ai ripescaggi. Il 13 agosto modificando le decisioni precedenti, il commissario straordinario della Figc, Roberto Fabbricini, delibera il blocco dei ripescaggi e fissa a 19 il numero delle squadre impegnate nel campionato di Serie B. Il 7 settembre dopo un lungo dibattimento, il Collegio di garanzia del Coni rinvia a martedì 10 settembre la decisione sulla composizione della Serie B a 22 squadre e sulle questioni relative a blocchi e riammissioni al campionato 2018/2019.

 Alessandro Catapano 

© riproduzione riservata