Shinya Tsukamoto annuncia Zan, il suo primo film in costume

Il regista giapponese Shinya Tsukamoto ha un seguito di appassionati anche nel nostro paese. La popolarità gli deriva dai due film horror/cyberpunk di Tetsuo, che ha diretto nel 1989 e nel 1992, a cui ha dato nel 2010 il sequel Tetuso: The Bullet Man.

Adesso ha annunciato la produzione del suo primo film in costume e non di genere, intitolato Zan. Protagonista è Sosuke Ikematsu nel ruolo di un samurai senza padrone, cioè un ronin, che cerca di sopravvivere nel turbolento Giappone di metà Ottocento, quando il paese sta attuando una violenta e difficile transizione dal feudalesimo alla modernità. La coprotagonista Yu Aoi interpreta una giovane contadina del paese dell’eroe, vicino a Edo (la vecchia Tokyo). Come al solito, Tsukamoto è regista, sceneggiatore, operatore e montatore del film, prodotto dalla sua società.

Non si sa se arriverà nelle nostre sale, ma si parla già della Mostra del cinema di Venezia, che in passato ha già ospitato i film del regista quattro volte (l’ultima nel 2014), come probabile luogo dell’anteprima.

Tsukamoto è apparso anche in veste di attore in film di altri registi: di recente è stato un capo villaggio in Silence di Martin Scorsese.