Singapore, pole Hamilton Vettel in seconda fila: 3°

Sebastian Vettel. LaPresse

Sebastian Vettel. LaPresse

‘); }

Il re del sabato sera a Singapore è Lewis Hamilton che sul tracciato cittadino coglie la sua settima pole stagionale. L’inglese della Mercedes stampa subito un tempo monstre in 1’36″015 che regge ai vani assalti degli altri. Alle sue spalle si piazza Max Verstappen con la Red Bull, mentre Vettel è in seconda fila con il 3° tempo. Il tedesco, dopo un brivido prima dell’inizio della sessione, per un inconveniente a un sensore che ha costretto i meccanici della rossa a un surplus di lavoro, non ha brillato nella fase clou della qualifica e ora dovrà inseguire. Al suo fianco l’altra Mercedes, di Bottas, 4°, mentre in terza fila ci sono Raikkonen, 5°, e Ricciardo, 6°.

q2, batticuore seb — Nella Q2 diversità di scelte fra chi, come la Ferrari, inizia con le gomme ultrasoft e chi monta subito le più veloci hypersoft per assicurarsi il tempo: situazione delicata per Vettel che nell’unico giro con la mescola rosa deve fare zig zag fra altre vetture per superare il taglio. Missione compiuta con il 6° tempo, con qualche brivido. Miglior crono di Raikkonen (1’37″194) davanti a Verstappen, Bottas e Hamilton. Eliminati Alonso, Sainz, Leclerc, Ericsson e Gasly.


q1, brivido lewis — In Q1 vengono eliminati Magnussen, Hartley, Vandoorne, Sirotkin e Stroll, con Ricciardo che stacca la migliore prestazione in 1’38″153, precedendo Vettel (+0″065) e Raikkonen (+0″381), e con Hamilton solo 14° e ad altissimo rischio taglio.

 Gasport 

© riproduzione riservata