Siviglia-Bayern 1-2, Heynckes ribalta Montella con due deviazioni

Champions League
Siviglia-Bayern 1-2, Heynckes ribalta Montella con due deviazioni
© AFPS

Dopo il gol di Sarabia, i bavaresi rimontano con un autogol e la rete decisiva di Thiago Alcantara

SIVIGLIA – Non si può non chiamare in causa l’esperienza e il cinismo per descrivere Siviglia-Bayern. Da una parte una squadra che si affaccia ai quarti della massima competizione europea dopo 60 anni, dall’altra la corazzata europea che di partite di questo calibro conosce anche i dettagli più imperscrutabili (17° quarto di finale nella competizione della storia della società). Gli andalusi giocano meglio per larghi tratti, vanno in vantaggio ma alla fine vengono beffati da due deviazioni da parte di una squadra che ha sfoderato tutto il proprio killer instinct per ipotecare la semifinale. 

FATTORE PRESSING – Il Siviglia dimostra sin dalle prime battute di non aver nessun timore reverenziale. Il Bayern prova ad azzannare la partita ma non riesce a fare male perché soffre terribilmente la pressione ordinata da Montella. Al 20′ la prima grande occasione è per i padroni di casa: sugli sviluppi di un cross di Escudero respinto da Hummels, Sarabia si ritrova tra i piedi un rigore in movimento ma apre troppo il piatto con il piede destro (che non è il suo preferito) e mette a lato. Al 32′ Sarabia testa i riflessi di Ulreich con un tiro da fuori non troppo angolato. E’ il preludio del gol che arriva qualche secondo dopo: la squadra andalusa legittima la superiorità sempre con Sarabia che sfrutta il cross del solito Escudero e scarica in rete di sinistro. Proteste del Bayern per un controllo con il braccio (attaccato al corpo) del prodotto del vivaio del Real ma l’arbitro italiano Orsato convalida. Nel Bayern entra James al posto dell’infortunato Vidal ma alla prima azione dopo il cambio si materializza il pareggio: al 38′ Ribery cerca di mettere in mezzo da sinistra ma trova una deviazione sfortunata di Navas che spiazza Soria. 

LA RIPRESA – Il Bayern riesce a controllare di più la partita nella ripresa e al 66′ sfiora il gol del vantaggio con Javi Martinez che spara a colpo sicuro ma non fa i conti con un miracolo di Soria. Il cinismo del Bayern però è implacabile e al 68′ sfocia nel gol del vantaggio: sul cross di Ribery, Thiago Alcantara colpisce in tuffo di testa e la palla s’insacca dopo un’altra deviazione, questa volta di Escudero. Il Siviglia non molla: all’80’ N’Zonzi prova il tiro da fuori e la palla esce di un soffio a lato mentre un minuto dopo sulla sassata del neoentrato Sandro, Ulreich è reattivo e devia in corner. Sul fronte opposto ci sono praterie di cui non approfitta all’83’ Lewandowski che si libera con eleganza e cerca il destro a giro senza inquadrare lo specchio. Il pareggio probabilmente sarebbe stato il risultato più giusto ma se il Siviglia riuscirà a replicare questa prestazione all’Allianz Arena potrà sognare il colpo in trasferta come già fatto all’Old Trafford con il Manchester United.