Star Trek: Simon Pegg scettico sul fatto che Tarantino dirigerà un film della serie

Proprio ieri vi avevamo riferito le parole del signor Spock, ovvero Zachary Quinto, in merito alle varie sceneggiature per il film di Star Trek, il quarto della nuova serie, e oggi a parlare è Scott, l’ingegnere capo dell’Enterprise, sotto le spoglie di Simon Pegg, attore e sceneggiatore.

Pegg è meno possibilista sull’eventualità di un copione di Star Trek firmato da Quentin Tarantino, anche perché, come appare ovvio conoscendone gli impegni, il tempo non gioca a suo favore. Queste infatti le parole dell’attore: “Non credo che Quentin lo dirigerà, perché è impegnato col suo film californiano (Once Upon A Time in Hollywood) e poi credo che dopo quello farà solo un altro film. E dubito, non credo proprio che ce la farà a dirigere un film di Star Trek entro due-tre anni”.

Implicitamente Pegg conferma anche quello che Quinto aveva detto, cioè che passerà un bel po’ di tempo prima che un nuovo film della sere arrivi sullo schermo. Secondariamente, l’attore smentisce un’altra idea circolata da un po’: “Non credo che lui abbia scritto una sceneggiatura R-rated. Penso che quello che è successo sia che è andato da J.J Abrams con un’idea che ha da un po’ di tempo, ricordo che ne parlò parecchio tempo fa a me ed Edgar Wright. L’ha raccontata a J.J. e lui ha preso in considerazione l’idea di farla scrivere. Ci è arrivata un’email che diceva: ‘indovinate chi è venuto in ufficio l’altro giorno”! Perciò non ne so molto, se non il fatto che sta tra le altre. Perciò vedremo”.

A quanto se ne sa, l’idea di Tarantino è al momento sviluppata in forma di sceneggiatura da Mark L. Smith, Lidnsey Beer e Drew Pearce ma, se il regista resterà fedele all’annuncio fatto tempo fa, ha davanti a sé solo un ultimo film e ci permettiamo di dubitare che si tratterà di un episodio cinematografico di Star Trek, anche se magari la sua idea verrà in qualche modo inglobata nello script finale del nuovo film della serie.