Subito Hamilton; Seb 3° Terzo motore per Bottas

E’ solito ripetere che la gara di casa gli regala energia che si traduce in prestazioni da applausi: così non può sorprendere che la prima sessione di prove libere del GP di Gran Bretagna, disputata in una calda mattinata estiva (22 gradi, 41 di asfalto) veda in cima alla lista dei tempi Lewis Hamilton, il re in carica che insegue in questo fine settimana la sesta vittoria sul tracciato di casa e di conseguenza il ritorno al comando del mondiale. Lewis ha preceduto di 3 decimi Bottas, il quale è subito sceso in pista con una nuova power unit, la terza, quando ancora non siamo arrivati al giro di boa del campionato (dalla quarta prenderà penalità sullo schieramento). “Una scelta precauzionale – ha spiegato la Mercedes – dopo il surriscaldamento accusato in gara a Zeltweg. La Pu 2 però non è fuori servizio, e sarà rimessa in pista per essere accuratamente esaminata nel prossimo GP di Germania”.

‘); }

il cavallino — Sebastian Vettel ha chiuso col terzo tempo a 5 decimi mentre Kimi Raikkonen ha finito a 7 decimi, dopo essere stato protagonista anche di un testa coda alla Luffield. Il distacco delle rosse non appare preoccupante perché Maranello ci ha abituato a iniziare i fine settimana lontana dalle Frecce d’argento per poi farsi trovare pronta quando serve ovvero qualifica e gara. Nella lista dei tempi tra i due ferraristi si è inserito Ricciardo che ha un distacco di 6 decimi, non male considerato che, parlando alla radio della BBC durante la sessione Chrstian Horner sosteneva che dai calcoli del propri tecnici le Red Bull ne rendevano ben 9 a Ferrari e Mercedes.


cambio e botti — Tutti tempi ottenuti con le soffici, l’unico tra i big a insistere con le medie che avevano visto primeggiare Bottas, è stato Verstappen, rimasto a pochi minuti dalla bandiera a scacchi bloccato sul rettifilo davanti a box per un problema al cambio, che era però vecchio. Il suo non è stato l’unico colpo di scena nella prima ora e mezza di prove: Sirotkin all’alba delle prove è finito nella ghiaia della curva Club, sotto gli occhi di Frank Williams tornato per l’occasione ai box della Williams; quindi Grosjean si è schiantato contro le barriere all’esterno della Farm (ennesimo sbaglio della stagione). Sul botto Gunther Steiner ha aggiunto: “Il suo telaio è da sostituire, quindi Romain non prenderà parte alle Libere2”. Che scatteranno alle 15, ora italiana.

Dal nostro inviato Andrea Cremonesi 

© riproduzione riservata