Upgrade: fantascienza + ultraviolenza nel trailer del nuovo film Blumhouse diretto da Leigh Whannell

Si chiama Upgrade, è il nuovo film prodotto dalla Blumhouse di Jason Blum (che pare non sbagliarne una nemmeno per sbaglio) ed è diretto da Leigh Whannell, che poi sarebbe quello che ha creato assieme a James Wan le serie di Saw e di Insidious.
Upgrade però non è un film horror, ma un mix esplosivo tra fantascienza e ultraviolenza che ha vinto il premio del pubblico al South by Southwest di Austin nella sezione dei film di mezzanotte, quelli di genere.
La storia è quella di un uomo che, vittima di un aggressione che costa la vita all’amatissima moglie, si ritrova paraplegico. Ma in suo soccorso arriva un giovane scienziato che gli propone di fare da cavia per testare una sua innovativa invenzione: un chip contenente un vero e proprio sistema operativo da innestare alla base del cervelletto, in grado di riportare il suo corpo alla normale funzionalità.
L’esperimento riesce, e questo protagonista (che ha il volto di Logan Marshall-Green, una specie di sottomarca di Tom Hardy) non solo può riprendere a muoversi e camminare, ma può anche portare avanti la sua vendetta nei confronti di chi gli ha ucciso la moglie scoprendo che, se lascia il sistema operativo gestire autonomamente il suo corpo, diventa un’imbattibile macchina da guerra.
Vedere per credere, nei trailer red band e green band di Upgrade che vi proponiamo qui di seguito.