Vale: “Una gara decente Il Giappone farà da prova”

Rossi trova un sorriso dopo il 4° posto di Buriram, con il compagno Vinales davanti a lui sul podio: “Ultimamente le gare sono strane, con tutti che si preoccupano per prima cosa di non finire le gomme: è un po’ come nel ciclismo, con tanti che aspettano e qualcuno che a turno ci prova – dice Rossi -. Abbiamo fatto una buona bagarre, ma era difficile anche tenere la concentrazione: ho provato a guidare per salvare le gomme, ma fine faticavo. Marquez all’inizio mi ha fatto passare, poi ho rallentato io ed è andato davanti Dovi ed è iniziato il tira e molla, ma dei quattro il più in difficoltà ero io”.

‘); }

podio perso — Il podio Rossi lo ha perso per poco, con qualche rimpianto: “Temevo potesse accadere questo, di perdere il podio, ma Maverick consumava meno di me e alla fine ne aveva di più. Con queste gomme essere più grandi e alti è uno svantaggio perché io carico più il posteriore, ma lui aveva un altro setting che lo ha aiutato a salvare di più la gomma. Io ho retto bene in avvio, poi siamo arrivati all’ultima curva tutti attaccati, ma non ce l’ho fatta”. I progressi della sua Yamaha paiono confortanti, ma Vale aspetta la controprova: “Vedremo già in Giappone se è una questione di pista o meno: dei piccoli miglioramenti sulla moto ci sono, ma dietro consumiamo di più, come prestazione massima non siamo lontani, ma il problema è che non la reggiamo fino alla fine. È stata una gara decente, anche se Marc e Dovi hanno un po’ giocato, sennò potevano staccarci di più”.


riecco vinales — Terzo è un Vinales piuttosto contento: “Eravamo molto forti soprattutto alla fine della gara, la moto ha fatto quello che doveva e io sapevo di potercela fare: dovevo credere solo di più in me stesso – dice Vinales -. Ho spinto troppo negli ultimi 5 giri e non ne avevo per fare l’attacco: se avessi forzato dall’inizio avrei finito le gomme alla fine, ma sono molto contento del podio. La squadra ha lavorato molto bene, ma la Yamaha deve ancora migliorare in trazione, però era tanto che non riuscivo a entrare così forte in curva ed è importante. Per me e il mio stile la nuova distribuzione dei pesi è stata utile. Il duello finale fra Marquez e Dovizioso? Speravo che andassero fuori e che io potessi infilarmi…”.

 Gasport 

© riproduzione riservata