Valkenswaard Herlings fa doppietta, Cairoli è 2°

Doppietta di Jeffrey Herlings. La seconda puntata del duello fra il tre volte iridato MX2 e Antonio Cairoli è andata in scena a Valkenswaard, in Olanda, e ha avuto come protagonista il pilota classe ’94. Nella prima manche del GP d’Europa l’italiano ha conquistato l’holeshot mentre il suo avversario, partito 19°, è subito entrato nella top 5. Secondo a metà gara, Herlings a due terzi della heat ha visto l’errore di Cairoli, caduto in un canale, e ha avuto strada libera verso il successo. Tony, comunque secondo, ha preceduto il poleman Jeremy Van Horebeek (Yamaha). In Gara 2 il siciliano è stato ancora il più veloce al via ed è riuscito ad andare in fuga mentre Herlings, quarto al primo passaggio, ha guadagnato la seconda piazza dopo pochi minuti. Grazie alla sua impressionante velocità è riuscito a chiudere il gap con Cairoli e scavalcarlo a tre giri dal traguardo. Terzo di manche e di giornata, Gautier Paulin. Cairoli e Herlings in questo momento sono un gradino sopra agli avversari e già domenica rinnoveranno la loro sfida in Spagna, al Red Sand MX Park, nel GP della Comunità Valenciana, terzo appuntamento del Mondiale Motocross 2018. TC222 vorrà recuperare i sei punti di ritardo che, nella classifica di campionato, lo separano dall’olandese.

‘); }

POKER JONASS — In MX2 nessuno riesce a fermare il Campione del Mondo in carica Pauls Jonass (KTM). Il lettone a Valkenswaard è stato protagonista di una bella doppietta, come l’anno scorso, e ha ottenuto la quarta vittoria in altrettante manche in questa stagione. Nessuna difficoltà per lui in gara 1 nel mantenere la testa della corsa dall’holeshot fino al traguardo, con Jorge Prado (KTM) sempre alle sue spalle. Ben più complicata la seconda manche perché Jonass ha guidato la gara fino dallo start, ma il giovane spagnolo lo ha pressato fino al traguardo arrivando secondo per soli 3 decimi. Lontano dalla volata finale Thomas Kjer Olsen (Husqvarna), terzo in entrambe le occasioni. Greg Smets e Rene Hofer – entrambi su KTM – si sono assicurati il GP nell’Europeo 300 e 125.


Gara 1 MXGP: 1° Jeffrey Herlings (KTM) in 35’25”408, 2° Antonio Cairoli (KTM) + 17”536, 3° Jeremy Van Horebeek (Yamaha) + 29”712. Gara 2 MXGP: 1° Jeffrey Herlings (KTM) in 34’46”875, 2° Antonio Cairoli (KTM) + 3”882, 3° Gautier Paulin (Husqvarna) + 1’06”699.

Classifica di Giornata MXGP: 1° Jeffrey Herlings (KTM) 50 pt., 2° Antonio Cairoli (KTM) 44 pt., 3° Gautier Paulin (Husqvarna) 34 pt.

Classifica di Campionato MXGP: 1° Jeffrey Herlings (KTM) 97 pt., 2° Antonio Cairoli (KTM) 91 pt., 3° Clement Desalle (Kawasaki) 67 pt.

Gara 1 MX2: 1° Pauls Jonass (KTM) in 35’38”265, 2° Jorge Prado (KTM) + 9”342; 3° Thomas Kjer Olsen (Husqvarna) + 16”508, 21° Samuele Bernardini (TM) + 1 giro. Gara 2 MX2: 1° Pauls Jonass (KTM) in 35’35’’397, 2° Jorge Prado (KTM) + 0’’381, 3° Thomas Kjer Olsen (Husqvarna) + 37’’477, 20° Samuele Bernardini (TM) + 1 giro Classifica di Giornata MX2: 1° Pauls Jonass (KTM) 50 pt., 2° Jorge Prado (KTM) 44 pt., 3° Thomas Kjer Olsen (Husqvarna) 40 pt., 23° Samuele Bernardini (TM) 1 pt. Classifica di Campionato MX2: 1° Pauls Jonass (KTM) 100 pt., 2° Thomas Kjer Olsen (Husqvarna) 82 pt., 3° Hunter Lawrence (Honda) 67 pt., 18° Michele Cervellin (Honda) 13 pt.

 Francesco Dragonetti 

© riproduzione riservata