Vettel: “Siamo vicini, bene” Raikkonen: “Miglioreremo”

Sebastian Vettel nell'abitacolo della sua Ferrari. Getty

Sebastian Vettel nell’abitacolo della sua Ferrari. Getty

‘); }

Piloti ferraristi soddisfatti dopo le prime libere del GP d’Australia. È vero che Lewis Hamilton ha subito fatto la voce grossa, ma dalla prima analisi del lavoro svolto nelle due sessioni inaugurali della stagione sia Sebastian Vettel, sia Kimi Raikkonen, hanno tratto indicazioni positive. Ecco i loro pareri.

parla vettel — “Oggi abbiamo fatto un lavoro un po’ noioso, come ogni venerdì – ha detto – abbiamo provato a cambiare il bilanciamento perché non mi sentivo molto a mio agio e dunque abbiamo ancora del lavoro da fare per estrarre prestazione dalla macchina, ma non mi preoccupo perché so che se metto tutto insieme dovremmo essere in condizioni migliori. Siamo vicini ai primi ed è una buona notizia”.


manca una lettera — “Possibilità di pole? Non saprei, è presto da dire, lo si può capire solo dopo un paio di gare. Il nome Loria dato alla macchina? Abbiamo inventato un nome nuovo, magari se faremo bene in Italia sarà dato questo nome a delle bambine. E magari aggiungeremo una lettera al nome a fine anno, chissà”. Ovviamente la lettera è la G che trasformerebbe il nome in Gloria.

parla kimi — “Abbiamo provato diversi elementi e ci siamo posti diverse domande per individuare la strada giusta da seguire. L’assetto da trovare è sempre complicato, ma l’inizio non è stato troppo negativo, cercheremo di migliorare ulteriormente anche se non sappiamo quali saranno le condizioni meteorologiche”.

 Gasport 

© riproduzione riservata