Viola nel segno di Astori Per Pioli è la sesta vittoria Crisi Udinese, settimo k.o.

‘); }

Settima sconfitta consecutiva in campionato per l’Udinese che, dopo essere stata rivitalizzata dalla cura Oddo (subentrato a Delneri), è sprofondata in una crisi nera. Prestazione di carattere per la formazione viola, alla sesta vittoria di fila nel recupero della sfida rinviata il 4 marzo per la morte del capitano Davide Astori.

veretout di rigore — E al minuto 13 tutta la Dacia Arena si stringe in un caldo applauso in memoria di Astori. Prima, un doppio tentativo di Chiesa che non centra di pochissimo la porta. Subito dopo, la replica friulana con Perica che, però, trova pronto Sportiello. Alla mezz’ora il vantaggio viola: Pezzella atterra Chiesa in area e Banti concede il rigore. Sul dischetto va Veretout che spiazza Bizzarri. La Fiorentina ci prova ancora con Falcinelli, ma l’attaccante scivola al momento della conclusione.


simeone entra e segna — L’Udinese vista nella prima frazione non soddisfa Oddo che, in avvio di ripresa, mette dentro Ingelsson e Jankto per Pezzella e Halfredsson e si dispone con il 4-3-3. E proprio il neo entrato Janckto impegna da fuori area un super Sportiello che devia in angolo. L’Udinese prova a spingere e Pioli corre ai ripari: dentro Simeone e Gil Dias per Falcinelli e Saponara. Mai cambio fu più azzeccato: alla prima palla toccata il Cholito fa a sportellate in area e batte rasoterra Bizzarri per il raddoppio.

A BREVE IL SERVIZIO COMPLETO

Dal nostro inviato Guglielmo Longhi 

© riproduzione riservata