Wade stoppa LeBron James, Golden State ancora ko

NBA
Wade stoppa LeBron James, Golden State ancora ko
© AP

Warriors sconfitti in casa dai Pacers ma il rientro dei Big è imminente. Houston passeggia. Cleveland cade malamente a Miami.

ROMA – Nella notte NBA i Wizards si qualificano aritmeticamente per i playoff battendo gli Spurs 116-106, decisivo il 38-21 messo insieme nel secondo quarto e ispirato soprattutto da Morris (15 punti con 7/7 dal campo). San Antonio non ha il solito Aldridge (13 punti e 4 rimbalzi) e ora i neroargento sono sesti nella Western Conference. Miami domina Cleveland (98-79) sfruttando la serata incolore di LeBron James (18 punti, 0/4 dall’arco e 6 palle perse): gli Heat la vincono facile con Wade (12 punti, 4 assist e 4 stoppate) e Olynyk (19).

WARRIORS KO – In attesa degli imminenti rientri di Kevin Durant e Draymond Green, Golden State cade ancora in casa, stavolta contro i Pacers (81-92). Indiana la vince nel quarto periodo col 24-11 che stende i campioni in carica. Bene Oladipo (24 punti) e Young (17 punti e 10 rimbalzi) mentre Kerr stavolta trova un Cook impreciso (11 punti, 5/17 al tiro). I Raptors battono 114-110 i Nuggets e si assicurano il primato nella Eastern Conference. Denver si affida senza esito a Millsap (20 punti e 9/12 dal campo) e Jokic (29 punti, 16 rimbalzi e 8 assist) ma non basta. I Clippers battono in rimonta (105-98) i Bucks recuperando 16 punti. Milwaukee si spegne nel quarto periodo nonostante Antetokounmpo (26 punti, 9 rimbalzi e 7 assist), nell’altra metà campo sono Harris (19 punti) e DeAndre Jordan (12+16) a fare la differenza. Houston passeggia (118-86) con i Bulls chiudendola col parziale di 29-16 nel secondo periodo. Harden si riposa e allora la vince Gordon (31 punti, 8/13 da 3).